“L’Albero delle Caldaie”: al via i lavori preliminari per la piantumazione

Il Circolo Legambiente e il Comune di Afragola hanno avviato le prime operazioni necessarie alla realizzazione del progetto “L’albero delle Caldaie” del Comitato Parchi per Kyoto e delle Associazioni di Formazione Idraulici AFI.GE e AFI. PI, con la pulizia dell’area che fino a qualche mese fa era una vera e propria discarica. Completati i lavori preparatori, la piantumazione partirà in autunno e consentirà la messa a dimora di circa 600 alberi di varie specie, nel rispetto della biodiversità.

L’area destinata al progetto “L’Albero delle Caldaie”, situata in prossimità della futura stazione Tav di Afragola in provincia di Napoli, era un luogo di sversamento di rifiuti di ogni tipo, principalmente inerti e scarti di lavorazione edile. Il terreno, finalmente ripulito, è adesso soggetto a controllo e sono in fase di preparazione anche i lavori per l’allacciamento alla corrente elettrica e l’istallazione di un sistema di video-sorveglianza, già finanziati dalla Regione Campania nell’ambito del Progetto Terra dei Fuochi e di imminente realizzazione da parte del Comune di Afragola.

La forestazione avrà inizio nel mese di novembre 2015, il periodo migliore per la piantumazione, con l’intento di replicare l’intervento nel 2016 e raggiungere un totale di 1.200 alberi sull’intera area.  Protagonisti dell’iniziativa sono anche i consumatori finali. Infatti, l’AFI.GE e l’AFI.PI, cui aderiscono oltre 300 imprese locali, si sono fatte promotrici sul territorio dell’iniziativa impegnandosi a piantumare un albero per ogni impianto di riscaldamento e di climatizzazione installato, oppure per ogni caldaia o pompa di calore montata. In questo modo hanno potuto affiancare alla premura di sempre a realizzare installazioni rispettose delle normative vigenti in materia di sicurezza e tutela dell’ambiente, anche l’impegno nei confronti dei propri clienti a compiere un gesto concreto per compensare parte delle emissioni in atmosfera prodotte dalle realizzazioni stesse. Ogni albero piantato, infatti, assorbe nel suo intero ciclo di vita circa 700 kg di anidride carbonica.

L’intervento di piantumazione è realizzato dal Comitato Parchi per Kyoto grazie all’impegno del Circolo Legambiente di Afragola e con il coinvolgimento, per la gestione e manutenzione dell’area, di una rete di associazioni locali di promozione sociale.

Leggi il Comunicato Stampa completo