Wmo, effetto serra mai così alto negli ultimi trent’anni: “Sta scadendo il tempo”

Nel 2013 la concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera è cresciuta al ritmo più rapido da quando sono iniziate rilevazioni globali affidabili. Lo ha reso noto oggi l’Organizzazione meteorologica mondiale: “Le emissioni di CO2 passate, presenti e future avranno un impatto cumulativo sia sul riscaldamento globale che sull’acidificazione degli oceani. Le leggi della fisica non sono negoziabili”

È stato l’anno più inquinato degli ultimi trent’anni. Il 2013 ha fatto registrare un nuovo record nella presenza di anidride carbonica e altri gas effetto serra nell’atmosfera terrestre mentre, denunciano le Nazioni Unite, si sta verificando un’acidificazione “senza precedenti” degli oceani e quindi della loro capacità di assorbire la stessa CO2. I dati Onu sono stati presentati nel rapporto annuale della World Meteorological Organization (Wmo).

“Sappiamo che senza alcun dubbio che il nostro clima sta cambiando, sta diventando sempre più estremo e la causa sono le attività umane, come la combustione di carbone fossile”, ha detto il segretario generale del Wmo, Michel Jarraud, nel comunicato che accompagna il rapporto annuale ‘Greenhouse Gas’. “Le emissioni di CO2 del passato, quelle di oggi e del futuro si accumuleranno e avranno un impatto globale sia sul surriscaldamento che sull’acidificazione degli oceani. Le leggi della fisica non sono negoziabili”, ha detto Jarraud, “sta scadendo il tempo”. Quello a nostra disposizione si sta esaurendo.

Leggi l’articolo completo su repubblica.it