SOS Clima, Europa rispondi!

SOS Clima Europa rispondi! Oggi un vasto cartello di associazioni (Coordinamento FREE – Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica, Greenpeace, Legambiente, Kyoto Club, Comitato Sì alle Energie Rinnovabili No al Nucleare e Wwf) ha tenuto un presidio davanti a Montecitorio per chiedere all’Unione Europea e al nuovo governo italiano di Matteo Renzi di «Assumere un ruolo realmente incisivo nella lotta al cambiamento climatico, ma anche di cambiare prospettiva di sviluppo puntando verso innovazione e green economy».

Infatti, il 3 e 4 marzo si riuniranno i ministri europei all’ambiente e all’energia per discutere gli obiettivi dell’Ue  nella lotta ai cambiamenti climatici; il 20 e 21 marzo, sarà la volta del  Consiglio europeo per decidere sui target europei al 2030 per clima ed energia.

Le Associazioni sottolineano  che «Saranno, questi, passaggi decisivi per scegliere la strada giusta per l’Ue» e «Ritengono inadeguati e deboli gli obiettivi individuati dalla Commissione UE e chiedono al governo italiano di partire dall’orientamento del Parlamento europeo (riduzione del 40% delle emissioni di gas serra rispetto ai livelli del 1990; produzione di almeno il 30% del consumo finale complessivo di energia da fonti rinnovabili; incremento dell’efficienza energetica del 40%) come soglia minima di confronto con gli altri governi europei».

Leggi l’articolo completo su greenreport.it